Lettera fra gli amanti distanti

Nettuno (Roma) |

Caro Amore mio,

è passato un mese… e la distanza comincia a farsi sentire in modo sempre più gravoso, ma ciò che ci angoscia di più, in questo periodo, è il non sapere quanto altro tempo dovrà passare per poterci riabbracciare… Ho capito che per sopravvivere a questo inferno bisogna vivere giorno per giorno senza guardare né indietro né avanti.

Per fortuna viviamo in un’epoca in cui grazie ad internet possiamo sentirci, vederci, scriverci, quando vogliamo, anche se so bene quanto le videochiamate possano talvolta essere armi a doppio taglio: dà rabbia vedere la persona che si ama a qualche decina di centimetri e non poterla toccare, non poterle tenere la mano, abbracciarla, accarezzarla o baciarla.

Quante volte ho detto “Ti mando un bacio”? Non lo so… troppe.

L’unica cosa che posso farti arrivare sulla pelle è la brezza dell’aria e il silenzio che avvolge le strade in questi giorni. Ogni cinguettio degli uccelli, che felici volano e costruiscono indisturbati nidi, è un mio “Ehi sono sempre qui con te!”.

Dobbiamo essere forti in questo momento, nessuna guerra fu sconfitta senza grandi sforzi e sacrifici, e qui siamo tutti in gioco, stiamo tutti combattendo.

Un abbraccio

Martina

Martina Salvini, IV BS Liceo Scientifico Innocenzo XII di Anzio (Roma)

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...