Come risolvere il Cubo di Rubik…

Anzio (Roma) | Come predisse 5 anni fa un genio del calibro di Bill Gates, “ci sarà un virus che porterà alla morte milioni di persone”. La sua sarà stata solo un’intuizione che poi si è rivelata corretta o solo fortuna, ma il fatto è che se in quel tempo fossi stata proiettata in questa realtà, stando all’oscuro della causa di questo caos, la colpa l’avrei attribuita all’essere umano.

Ancora oggi quello che sto vivendo e quello che sta accadendo al MIO mondo mi sembra surreale, quasi come se fossi all’interno di un film di fantascienza, dove la madre natura scatena la sua ira su di noi.

Essere costretta a rimanere a casa e a interrompere i legami con i miei amici mi fa capire che la situazione è davvero seria. Con l’inizio della quarantena non accusai più di tanto della mancanza dei miei amici, perché dalla nostra parte avevamo l’aiuto della tecnologia, la quale riusciva a superare la distanza che ci separava. Ma con il passare dei giorni mi sto rendendo conto di quanto mi manca stare con loro fisicamente.

Guardando però il lato positivo in una situazione negativa, stando a casa sto avendo l’opportunità di fare quelle cose a cui non ho mai potuto dare le giuste attenzioni, a causa di mancanza di tempo.

Per esempio ho capito di avere ottime doti culinarie, poi finalmente dopo anni di tentativi sono riuscita a risolvere il cubo di Rubik, evento che mi ha fatto capire quanto a volte io possa essere determinata. Sto avendo l’occasione inoltre di focalizzarmi sulla moda, infatti mi diverto a tagliare magliette, a colorarle e a renderle più stravaganti possibili. Inoltre sto avendo l’opportunità di passare molto più tempo con la mia famiglia, molto spesso facciamo colazione tutti insieme, ci divertiamo a fare i giochi da tavola e infine ci immedesimiamo in cuochi, provando a cucinare piatti diversi dal solito. Posso concludere che tutti questi momenti me li posso godere ogni instante, perché la nostra vita è come se si fosse messa in pausa.

Nonostante ciò però le giornate non passano abbastanza velocemente per non farmi annoiare e per non farmi rendere conto della triste realtà.

La maggior parte delle ore di queste giornate le trascorro sul mio lettino, dove prendo il sole e accompagno questa gradevole sensazione con una lettura di un libro. Quando non leggo, mi piace semplicemente godermi quel momento in cui i raggi del sole non troppo caldi baciano la mia pelle.

Un giorno, mentre ero sdraiata sul lettino pensando, mi sono posta la seguente domanda: la nostra generazione sta facendo la storia o la stiamo subendo?

Inizialmente non mi venne una risposta, ma ci pensai a lungo, fino a quando capii che noi stiamo la stiamo subendo. In questo periodo l’essere umano si sta operando per fare la guerra a un nemico, ma questa guerra è differente dalle precedenti; infatti con questo nemico non possiamo stipulare trattati di pace, questo nemico non si fermerà dopo aver ottenuto ciò che vuole, è una guerra priva di sentimenti da parte del nemico. Per sconfiggerlo dovremo essere più furbi di lui, infatti noi genere umano dovremo unire le forze e trasformare il “molti” in “singolo”, e capire che l’irresponsabilità di una persona può procurare un male a un’altra e viceversa; facendo azioni di bene e utilizzando la nostra coscienza, otterremo come ricompensa solo e sempre benefici.

Capisco che stiamo compiendo già numerosi sacrifici; ma a mio parere entrando nell’ottica del bene comune la situazione potrebbe migliorare nettamente.

Essendo una ragazza molto solare e speranzosa, ripongo fiducia in un futuro radioso, dove non ci sarà più paura di abbracciare le persone.

Sara Mingiacchi, 3CS Liceo Scientifico “Innocenzo XII” di Anzio (Roma)

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...